giovedì 24 settembre 2015

5 ragioni del perchè sei già pronto a passare al BIM

Pensi ancora di avere delle buone scuse per non provare il Building Information Modelling (B.I.M.)? Mi è capitato di sentir dire: "E' troppo difficile.", "E' troppo costoso", "Non mi serve". Ma queste sono scuse, non ragioni. Infatti, sei pronto più di quanto pensi. Ecco cinque ragioni del perchè già lo sei.

1. Tu già pensi in BIM.
Forse non lo sai, ma stai già utilizzando il BIM - almeno la parte " Building Information ". Quando stai progettando un edificio, non pensi a linee 2D. Pensi ad oggetti reali - pareti, finestre, porte, pavimenti. Sai come si inseriscono insieme, come i loro rapporti dovrebbero essere, quali elementi supportano altri elementi. E sai una cosa? Anche il BIM lo fa. Poiché si basa su oggetti - BIM - tutto nel modello "sa" di cosa si tratta. Le pareti agiscono come pareti, le porte agiscono come porte. Non sono solo raccolte di linee. Questo significa che è possibile manipolarle in modi che riguardano il comportamento del mondo reale e che il flusso logicamente dal flusso di lavoro di progettazione.

2. il BIM migliora la coordinazione.
In ogni edificio di architettura industriale, ingegneria, costruzione, è necessario essere in grado di capire quello che sta succedendo in tre dimensioni. Se si sposta un muro in un piano, è necessario sapere che cosa fa ai vostri prospetti. Se si modifica la dimensione delle travi del pavimento, è necessario sapere come questo influenzi le vostre sezioni. BIM consente di gestire le sezioni e prospetti in tempo reale, in modo che riflettano immediatamente i cambiamenti effettuati in altre viste. Sì, potrebbe essere ancora per inseguire un cambiamento attraverso un paio di diversi punti di vista, ma sarete subito in grado di vedere i cambiamenti - e che vi farà risparmiare tempo lungo la strada. A titolo di esempio, un paio di settimane fa stavo aggiungendo pagliolo inquadratura al tetto di un centro commerciale. Ho finito il piano, poi controllato in 3D. Abbiamo scoperto che c'era un altro livello di acciaio immediatamente sopra la mia inquadratura (non visibile nel piano originario), ed è stato interferire con i pali gonfiabili. Il coordinamento 3D significa che abbiamo potuto risolvere il problema in fase di progettazione, se avessimo lavorato in 2D, potremmo non abbiamo trovato questo fino a quando siamo entrati in campo


3. il BIM si prende cura dei dettagli.
Oltre al coordinamento delle sezioni in tempo reale, il BIM aiuta anche con le attività di manutenzione per avere un disegno ordinato. Hai bisogno di cambiare un numero in particolare ? Nessun problema: basta cambiarlo sulla tavola di stampa e ogni riferimento viene aggiornato automaticamente. Lo stesso se è necessario modificare un numero tavola o aggiornare un elenco dei disegni . (Immaginate , gli indici patrimoniali non più di coordinamento ! ) E se avete bisogno di cambiare la scala di rappresentazione di un piano o di un particolare? Anche in questo caso, nessun problema! Basta sceglierla dalla lista, e tutti le vostre annotazioni (note, quote, retini ) si regolano automaticamente alle dimensioni corrette.

4. il BIM fa bene agli affari.
BIM non è più una nuova tecnologia. In realtà il software AUTODESK® Revit ha ormai più di dieci anni (e sono sicuro che non si riconoscono nemmeno più le prime versioni rispetto a quelle di oggi), altri software simili sono sul mercato addirittura da più tempo. Come la sua adozione sul mercato cresce, probabilmente, riceverai sempre più richieste di BIM dai tuoi clienti.
Immagina se la tua risposta potesse essere: " Oh, certo, io modello gia in 3D...da tempo!" Pensi di poter impressionare? E non si tratta solo di documentazione.
Avere il tuo edificio modellato in 3D offre una fonte immediata di visualizzazioni del prodotto finito. È possibile lavorare direttamente con i punti di vista, o utilizzare altri software o servizi, o creare grafici ed immagini di presentazione di qualità, direttamente dal tuo modello 3D.
L'edilizia è sempre più guidato dalla tecnologia e il BIM ti aiuterà a tenere il passo.

5. il BIM è un investimento.
Non commettere errori: la transizione verso un workflow BIM è un investimento, sia in termini di tempo che di denaro.
Sì, c'è una curva di apprendimento.
Sì, probabilmente trascorrerai più tempo sul modello rispetto a quanto eri abituato a fare prima.
Sì, costa di più rispetto al programma CAD 2D che stai utilizzando ora.
Ma quanto vale il tuo tempo?
Se dividessi il costo del software per il numero di ore che risparmierai nel corso di un anno, scopriresti che ciò che sembra inizialmente come un acquisto costoso, è in realtà un valore aggiunto. Soprattutto dopo l'acquisto iniziale, probabilmente ripagherai l'abbonamento del software solo con poche ore di tempo fatturabile all'anno. Questo richiede di pensare a lungo termine, perché si dovrà spendere tempo nell'apprendimento, prima di poter risparmiare sull'orario di lavoro, ma non dimenticare gli altri modi per risparmiare tempo.
Ogni problema di coordinamento che risolvi sarà uno problema che non si ripresenterà più avanti.

Tieni il passo con le ultime tecnologie, impressiona i tuoi clienti con i modelli e le immagini e con tutti i vantaggi di un flusso di lavoro 3D - alla fine il BIM sarà un investimento di valore.

Stai pensando di migrare al BIM, o hai già iniziato ad usarlo?

Rimani un passo avanti rispetto alla concorrenza. Frequenta uno dei corsi di AUTODESK® Revit Architecture presso lo IALFVG di Udine. 

Liberamente tratto dall'articolo: http://lineshapespace.com/5-reasons-why-youre-ready-for-bim/?linkId=16326050

Nessun commento: